Detrazioni Fiscali 65% e 50%: il Bonifico Parlante

Posted by: admin
Category: Norme e approfondimenti

Unicedil ricorda a tutti i serramentisti italiani che per ottenere le agevolazioni fiscali del 65% (ecobonus) e del 50% (ristrutturazioni edilizie) bisogna aver effettuato il pagamento della ditta che realizza i lavori tramite

“bonifico parlante”: unico metodo di pagamento possibile per ottenere la detrazione

indicando:

Causale del versamento completa gli estremi della fattura e riferimento alla normativa

  • Ecobonus65%:

«Lavori di riqualificazione energetica. Detrazione 65%, ai sensi dell’art. 1, commi 344-347, legge 27 dicembre 2006, n. 296.

Pagamento della fattura n. XY del giorno/mese/anno»

  • Ristrutturazione edilizia 50%:

«Lavori di ristrutturazione edilizia. Detrazione 50%, ai sensi dell’art. 16-bis DPR 917/1986.

Pagamento della fattura n. XY del giorno/mese/anno»

– Codice fiscale del beneficiario della detrazione

(se più persone dividono la spesa e usufruiscono della detrazione, indicare i relativi codici fiscali);

ØNumero di partita IVA o codice fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato (ditta/professionista che realizza i lavori).

Il contribuente deve poi conservare la ricevuta del bonifico e tutte le ricevute fiscali relative alle spese di ristrutturazionesostenute,

per poterle esibire in caso di controlli e verifiche del Fisco.

Nel caso in cui i lavori siano effettuati su aree comuni condominiali, il bonifico parlante indicherà oltre al codice fiscaledel condominio

anche quello dell’amministratore o di un altro condomino che effettua il pagamento.

Si ricorda che le banche e Poste Italiane operano una ritenuta a titolo di acconto sull’imposta sul reddito pari all’8%.